Facendo scroll o accedendo ad un qualsiasi elemento di questo sito accetti l' invio di cookies   Mi informo e ACCETTO   RIFIUTO 

   Dentista Roma. Roma dentisti. Implantologia, Ortodonzia, Pretesi dentarie. Parodontite.  SITO  PER CELLULARI           roma, clinica dentale. clinica odontoiatrica. dentista andi. roma, clinica dentale. clinica odontoiatrica. dentista andi. roma, clinica dentale. clinica odontoiatrica. dentista andi.  roma, clinica dentale. clinica odontoiatrica. dentista andi. roma, clinica dentale. clinica odontoiatrica. dentista andi.
                                                                                                                                                                      
dentista. roma, dentisti. protesi,  implantologia
   
Dentista Roma. Roma dentisti. Implantologia, Ortodonzia, Pretesi dentarie. Parodontite.  SITO  PER CELLULARI

PARODONTOLOGIA - TERAPIA PARODONTITI -  AIR FLOW - ULTRASUONI
PROTESI  DENTARIE FISSE IN ZIRCONIA E DISILICATO
PROTESI DENTARIE IMMEDIATE:    TOGLI  I DENTI  E SUBITO HAI  LA PROTESI
PROTESI DENTARIE FISSE -MOBILI - DIGITALI
PROTESI  DENTARIE IN NYLON:  FLEXITE - VALPLAST - MORBIDE - ELASTICHE -INFRANGIBILI
IMPLANTOLOGIA GENERALE - PROTESI  FISSE  ALL ON FOUR: TUTTO SU 4 o 6 IMPIANTI
IMPLANTOLOGIA A CONNESSIONE CONOMETRICA
IMPLANTOLOGIA A  CARICO IMMEDIATO E DIFFERITO
ORTODONZIA INVISIBILE PER ADULTI
POSTUROLOGIA  &  GNATOLOGIA

Roma - Cinecittà - Don Bosco - Tuscolano -Tuscolana. P.Iva: 03021580588
Via Filomusi Guelfi  50   ROMA.  Tel. 067224705  
Titolare: Dott. Zeno Pagliai
MEDICO CHIRURGO ODONTOIATRA  -  PERSONAL DENTIST
L.to: UNIVERSITA' LA SAPIENZA DI  ROMA
    Dentista Roma. Roma dentisti. Implantologia, Ortodonzia, Pretesi dentarie. Parodontite. Consultaci, ti risponderemo   Dentista Roma. Roma dentisti. Implantologia, Ortodonzia, Pretesi dentarie. Parodontite.       Dentista Roma. Roma dentisti. Implantologia, Ortodonzia, Pretesi dentarie. Parodontite.Contatti Dentista Roma. Roma dentisti. Implantologia, Ortodonzia, Pretesi dentarie. Parodontite.

      IMPLANTOLOGIA        PROTESI FISSE  e MOBILI IMMEDIATE    ORTODONZIA        FLEXITE / VALPLAST / NYLON      PERICOLO  AMALGAMA ?      PARODONTITI      AIR FLOW       SCARICA UTILITA'     CURRICULUM      IL TUO DENTISTA  ANDI
Home Policy cooky  Pagine aggiornate  al  06/11/2017 



 
 In basso, sei sulla pagina : https://www.facebook.com/groups/1655339491453468
PARODONTITI https://www.facebook.com/groups/1655339491453468 

                                                                                                                                            

 

 
 

 

 

Parodontie. Dentisti. Roma.  Parodontite Roma. Roma ParodontitiParodontite. Gengiviti. Piorrea. Alitosi. Denti mobili. Gengive che sanguinano ?  
   Il LASER e il  MICROSCOPIO non sono strumenti determinanti   per la cura della
parodontite. 

    
Sappi che esistono metodi  efficacissimi  per la cura della parodontite
     ma occorre sempre la  tua collaborazione  e devi  seguire fedelmente le pratiche  di igiene domiciliare che noi ti insegneremo,  altrimenti ogni  terapia per la
parodontite  sarà  destinata a fallire.

 
    Non esistono  strumenti che possano  fare  meglio delle curette, degli ultrasuoni  e dell'
Air Flow che noi abbiamo.

Non dare retta a certa pubblicità furbetta e fuorviante.  Leggi  questa pagina e ti renderai conto  che il  microscopio e il laser sono Parodontite Roma. Roma Parodontiti. solo mezzi pubblicitari per attrarre l' attenzione  e nulla possono fare di miracoloso !

Parodontite. Roma ParodontitiSe hai una Parodontite probabilmente  la gente si allontana da te  a causa  del cattivo odore del tuo alito ma  tu non la puoi  percepire !
   Avere una Parodontite  ti esporrà  maggiormente al pericolo di  subire infarti e ictus, ma ti predisporrà anche alla necessità di doverti dotare prematuramente di una dentiera o di dover spendere molti soldi per una costosa e poco sicura  riabilitazione implantare.
 Tutto questo lo puoi evitare, lo devi evitare !  ma devi  farti insegnare come lavare  bene i denti, come usare correttamente il filo interdentale e  soprattutto sottoporti periodicamente ai nostri controlli e ai trattamenti di prevenzione.
Ricorda, i tuoi denti naturali sono un grande capitale da conservare gelosamente e noi ti possiamo aiutare, ma devi fare presto perchè la parodontite è una malattia subdola  e deve essere  scoperta subito e subuti curata


 Scarica e stampa sul tuo PC   Evita la dentiera ! PROTOCOLLO  PER  LA PREVENZIONE  E  LA  CURA  DOMICILIARE  DELLa  PARODONTITE
 


MICROSCOPIO  E LASER  PER LA CURA DELLE PARODONTITI ?... NO GRAZIE,  QUESTI  STRUMENTI  NON SONO NECESSARI !

parodontite ROMA DENTISTI

   FORSE NON  TI  RENDI  CONTO DELL' ORRORE  CHE POTRESTI AVERE AL DI SOPRA, MA SOPRATTUTTO AL DI SOTTO  DEL BORDO GENGIVALE!


MILIARDI E MILIARDI DI BATTERI FORMANTI UN PERSISTENTE BIOFILM CHE LENTAMENTE E SILENZIOSAMENTE TI  DISTRUGGONO IL PARODONTO CON UNA PARODONTITE CRONICA,  CHE TI  PUO' PORTARE VERSO L'ODIATA DENTIERA, O ALLA NECESSITA' DI FARE PROTESI  COSTOSISSIME  SU IMPIANTI E PURTROPPO  A VOLTE NEMMENO  QUESTA SOLUZIONE A VOLTE  E' POSSIBILE !
 

CON IL NOSTRO APPARECCHIO "AIR FLOW" POSSIAMO BLOCCARE  QUESTA PROGRESSIVA E SILENTE AZIONE DISTRUTTIVA ATTUATA   DELLA FLORA MICROBICA SOTTOGENGIVALE, SEMPRE PRESENTE NELLA  TUA  BOCCA MA...
NON DEVI ASPETTARE TROPPO O POTRA' ESSERE TROPPO TARDI !

           PARODONTITE Roma

PAGINA A SINISTRA.
 

STUDIO SPERIMENTALE   COMPROVANTE
  LA GRANDE ' EFFICACIA  DELL' IMPIEGO   DELLA GLICINA E DEL BICARBONATO DI SODIO,  PER MEZZO DI  APPARECCHIATURE  AIR FLOW  PER LA CURA E LA PREVENZIONE DELLE PARODONTITI ACUTE  E SOPRATTUTTO PER  QUELLE CRONICHE, CHE SE NON CURATE IN TEMPO PORTANO LENTAMENTE MA  INEVITABILMENTE ALLA PERDITA  DEI DENTI E ALLA NECESSITA' DI DOTARSI DI DENTIERA MOBILE O  DI COSTOSE PROTESI SU IMPIANTI.

IL NOSTRO STUDIO USIAMO  APPARECCHIATURE  "AIR FLOW "  CARICABILI CON  BICARBONATO DI SODIO  O  GLICINA.

IL BICARBONATO  DI SODIO  HA  LA FUNZIONE DI  TOGLIERE LE  MACCHIE ALTRIMENTI  INDELEBILI   ED ELIMINARE LA  PLACCA BATTERICA E IL BIOFILM  AL DI SOPRA DEI COLLETTI  E SOPRATTUTTO TRA UN DENTE E L' ALTRO. 

LA GLICINA,  HA LA FUNZIONE  DI ELIMINARE IL DANNOSO  BIOFILM  PRESENTE NELLE TASCHE PARODONTALI..

E' DI IMPORTANZA FONDAMENTALE  CHE A CASA
I SOGGETTI PARODONTOPATICI SEGUANO RIGOROSAMENTE   LE  DIRETTIVE DI IGIENE ORALE QUOTIDIANO DA NOI IMPARTITE LORO,  PENA IL FALLIMENTO DI OGNI TERAPIA. 

NON BASTA UNA SOLA SEDUTA,  NE POSSONO OCCORRERE ANCHE MOLTE !    DIPENDE DALLA GRAVITA' DELLA MALATTIA E DALLA CURA  CON LA QUALE  IL SOGGETTO SEGUE L' IGIENE QUOTIDIANO
PARODONTITE. gengiviti chirurgia protesi implantologia ortodonzia dentista Roma.

SE SI  INTERVIENE TARDIVAMENTE NESSUNA
TERAPIA POTRA' AVERE  EFFETTO  duraturo  E L'UNICO  RISULTATO SARA' QUESTO! Roma PArodontite. PArodontiti Roma


  CI PREME DIRE ANCORA CHE STEREO  MICROSCOPIO  E LASER NON HANNO ALCUNA   FUNZIONE DETERMINANTE  NELLE TERAPIE DELLE PARODONTITI e non lo vorremmo ripetere ancora.

 

 

Parodontite  Roma Dentisti

 

PARODONTITI  e AIR FLOW
L'AZIONE TERAPEUTICA DELL' AIR FLOW. OLTRE CHE NELL' ELIMINARE LA PLACCA BATTERICA SOPRAGENGIVALE,   ELIMINA  ANCHE E LA PLACCA BATTERICA  AL DI SOTTO  DEL LIVELLO   GENGIVALE con , UN GETTO  DI
  ARIA / ACQUA  MISTI A:
 

NaHCO3

OPPURE

C2H5NO2

L' AZIONE MECCANICA DI QUESTI DUE COMPOSTI  PERMETTE  DI ELIMINARE IL BIOFILM SEMPRE  PRESENTE NELLE TASCHE PARODONTALI.
 


 

Parodontite  Roma Dentisti

  • Cosa fare per le gengiviti, le parodontiti e le alitosi.
  • Come riconoscere le  parodontiti e le alitosi.
  • Chi deve intervenire nelle parodontiti e nelle alitosi.
  • Quali  sono le terapie per le parodontiti e le alitosi.
  • Quali pericoli  reali anche gravi  corre  l'apparato circolatorio, in caso di parodontite cronica.


Scarica sul tuo PC il file che potrai stampare, è  utile per la prevenzione e la cura delle  Evita la dentiera !  Parodontiti.

 
 
  Diffida sempre  di pubblicità false, ingannevoli e fuorvianti che tendono a far credere che esistano  metodiche o strumenti  esclusivi per la cura della parodontite !

  
 Sgombriamo ancora il campo dalle favole: quelle secondo le quali esisterebbero strumenti altamente tecnologici per  la cura delle parodontiti, ad esempio: il LASER e il MICROSCOPIO !  Non è vero !     Il laser non è  necessario tanto meno lo è il MICROSCOPIO !   


      AIR FLOW: 
    ARIA  - ACQUA e BICARBONATO DI SODIO, RIPORTANO I DENTI AL LORO COLORE NATURALE, ma l''uso di questo strumento e fondamentale  anche per la cura delle parodontiti !  Può essere usato periodicamente  anche  con GLICINA per eliminare il biofilm  nelle tasche parodontali.
 

Parodontite  Roma Dentisti
 
         UGELLO ARIA ACQUA e BICARBONATO
  Parodontite  Roma Dentisti









                 PRIMA DEL TRATTAMENTO

Parodontite  Roma Dentisti
        
           DOPO LA IL TRATTAMENTO AIR FLOW
 
                                                                       

     l laser e il microscopio  NON SERVONO PER CURARE LA PARODONTITE.
      Citarli come  unico mezzo per risolverla è fuorviante; é una falsità dimostrata  scientificamente da tempo.    

 
Non ne parliamo più !         
   

Parodontite  Roma Dentisti    Per il trattamento delle parodontiti, ci  occorre solo un certo numero di courette, come quelle che vedi a sinistra, ognuna adatta per un determinato gruppo di denti e l' AIR FLOW
      Per la cura della parodontitie  non occorre null' altro !

     Se poi  praticherai correttamente l'igiene orale domiciliare occorrente in questi casi, la parodontite potrà guarire, ma solo se è allo stadio iniziale. In fase avanzata occorreranno piccoli interventi chirurgici.    
   Levati  anche dalla testa l' idea che estratti i denti affetti da parodontite possano essere immediatamente sostituiti  con impianti.       Se proprio si vuole lo  si può fare ma... il  grande rischio  che poi una protesi  (anche costosa) possa crollare  dopo poco tempo e reale. 
      Stai attento anche  alle gengiviti !  
   Sono spesso trascurare ma  anche  i   dentisti  a  volte,  non  fanno capire la pericolosità  di avere infiammazioni e infezioni croniche in bocca, e questo perché  i  pazienti non ne voglio sapere di fare i "compiti a casa" perchè èurtroppo, delle giuste  tecniche di spazzolamento; del corretto filaggio; dell'uso del rivelatore di placca e dell'  uso dell' idropulsore e di altri ausili di prevenzione, in genere, ai pazienti non gliene può importare di meno.
     La scusa  per non seguire i consigli del dentista è sempre questa:"Non ho tempo!".    A questo punto i dentisti si stancano di gridare nel deserto e abbandonano   i pazienti al loro destino di futuri portatori di dentiera !  


   Infarti e ictus ?   ...    Le parodontiti possono essere concause di questi accidenti vascolari ?     sembra proprio di si !   Troppo spesso i pazienti hanno delle "bombe batteriche" in bocca e non se ne rendono conto !   
     Altrettanto spesso la gente non da importanza ai consigli del dentista.      A Roma  ogni giorno si fanno moltissimi funerali, quanti di questi potrebbero almeno essere ritardati  di molti anni se la gente  mettesse in pratica i nostri consigli  ?  Non lo sappiamo, ma sicuramente più di qualcuno !

    Per saperne  molto di più, proseguite attentamente con la lettura.

Parodontite  Roma Dentisti

      Parodonto sano 
 

   Smalto

   Dentina

   Polpa

   Cemento radicolare

 

   Osso alveolare

   Canali vascolari

   Nervo

 


 

Parodontite  Roma Dentisti      L'aspetto di una gengiva sana   DEVE  essere   eguale  all'aspetto della  superficie di un arancio come quella  visibile in figura  e   il  colore  deve essere rosa  pallido.       Sulla superficie gengivale devono vedersi dei puntini   rientrati che indicano la buona  salute di  questo  tessuto orale,   se  non  sono presenti  quei puntini  e se la gengiva  non è di colore rosa pallido vuol dire che  è gonfia  e infiammata.
    Osserva attentamente le tue  gengive,    se la loro  superficie  non è come quella della buccia di un arancio c'è qualcosa che non va,  dovi ricorrere subito alle cure di un dentista parodontologo.

Parodontite  Roma Dentisti

       Il dente e il suo apparato di sostegno.   Nota  la sonda   parodontale che inizia  a penetrare nel solco infiammato.       Se    l' infiammazione    persiste il  solco  diverrà   sempre più profondo e diverrà una tasca parodontale che danneggerà l'osso alveolare e ne causerà una riduzione in altezza.

     La riduzione in altezza dell' osso alveolare è irreversibile e se  persiste la   noxa patogena il dente sarà compromesso e alla fine potrebbe anche cadere spontaneamente !
 

Parodontite  Roma Dentisti

          Ecco il  parodonto  come  dovrebbe  essere anche a tarda età  se i pazienti si mettessero in testa  che andare dal dentista almeno ogni sei mesi  fa risparmiare  molti soldi e molti dolori. 
   
       Ma   occorre   andare  da   un dentista  che  si interessi anche di   parodontologia  e  non si limiti  a togliere  il  tartaro sopragengivale  (quello che si vede)  occorre che sappia fare tutte le terapie dalla numero  8  alla 13   di seguito descritte  e che sia lui personalmente a farle.

    Progressione della malattia parodontale.

    

  Parodontite  Roma Dentisti  Parodontite  Roma Dentisti Parodontite  Roma Dentisti
   Tartaro persistente                      Progressione tasca                    Progressione tasca

 Parodontite  Roma Dentisti Parodontite  Roma Dentista Parodontite  Roma Dentista
 Progressione grave                     Dente  "condannato"                  Dente ormai perduto 

 Parodontite  Roma Dentista Parodontite  Roma Dentista Parodontite  Roma Dentista
  Infiammazione cronica              Mobilizzazione denti                 Perdita 3 denti

     
   
 Il pericolo davvero grave  sta nel fatto che il legamento parodontale, se non  può svolgere  più la funzione di barriera contro l' infiltrazione  batterica, i microbi possano entrare  anche nell'apparato circolatorio  e causare danni anche molto gravi se non addirittura mortali.     
     Troppo spesso, nonostante i reiterati inviti  del dentista ad adottare le  pratiche igieniche domiciliari, i pazienti rifiutano.  A questo punto non ci resta che abbandonarli al loro destino  di sdentati.

            

Terapie sicuramente efficaci per le parodontiti:
( Cliccando sulle singole voci menù numerato si può arrivare direttamente alla descrizione particolareggiata )

  1 Visite di  controllo almeno semestrali dal dentista.

  2 Controllo di placca domiciliare almeno settimanale.

  3 Uso del filo interdentale almeno  una volta al giorno.

  4 Spazzolamento di tutte le superfici dentali per almeno 3 minuti e per 3 volte al giorno.

  5 Irrigazioni delle eventuali tasche parodontali con collutori per mezzo di strumenti di irrigazione adatti.

  6 Irrigazione delle eventuali tasche parodontali con disgreganti della placca.

  7 Ablazione del tartaro con ultrasuoni quando il dentista ne ravvisi la necessità.

  8 Levigatura leggera  di tutti i solchi gengivali almeno una volta l' anno fatta dal dentista.

  9 Levigatura profonda delle radici interessate a processi parodontitici fatta dal dentista.

10 Interventi   a cielo scoperto per levigatura a vista delle superfici radicolari.

11 Interventi di riposizionamento  apicale  della gengiva ove possibile e utile.

12 Innesti di gengiva nel caso di  eccessiva recessione gengivale.

13 Riempimento delle tasche parodontali con materiali che favoriscano la ricrescita ossea.

Dal punto 7  al punto 13:   è tutto inutile  se il paziente non pratica quotidianamente un igiene domiciliare corretta !

 Terapie sicuramente efficaci per le parodontiti:

 1 -Visite di  controllo almeno semestrali.
       Non costano nulla.      Le facciamo volentieri anche perché volentieri  vogliamo rivedere i nostri pazienti  e salutarli anche se non hanno bisogno di nulla e se non hanno bisogno di cure  vuol dire che il dentista ha lavorato bene !

 

 2 -Controllo di placca domiciliare almeno settimanale.
     Fare il controllo di placca domiciliare è facilissimo ed è  anche molto importante per verificare se i propri denti sono davvero puliti e se le tecniche di spazzolamento  sono seguite correttamente.       Dopo aver  messo in bocca il rivelatore di lacca batterica e  aver poi sciacquata la bocca, se i denti sono  bianchi vuol dire che sono puliti,  se invece sono colorati in qualche loro parte vuol dire che lo spazzolamento o il filaggio sono stati fatti in modo erroneo e in questo caso è necessario ripeterli usando, oltre il dentifricio, anche un modico abrasivo  come è il bicarbonato di sodio ( ma senza esagerare ) fino a quando la colorazione non se ne vada.      Nel caso la colorazione non se ne andasse è necessario andare dal dentista per una pulizia più profonda perché  evidentemente la placca batterica accumulata sui denti si è ormai indurita  e non è possibile eliminarla con mezzi casalinghi ma solamente con i mezzi  che il dentista ha in studio.     L' eventuale ristagno di placca può portare ad una parodontite cronica che ha come conseguenza la perdita  irrecuperabile dell' osso di supporto del dente. In più ci sono pericoli per il sistema cardio circolatorio.

 

 3 -Uso del filo interdentale almeno  una volta al giorno.
      Il filo interdentale costa pochissimo, il suo uso è un investimento per il futuro per i denti e per la salute orale, ma deve essere usato almeno una volta al giorno, possibilmente la mattina, ma  se lo si usa anche la sera è ancora meglio !   Nei casi di infiammazioni gengivali dovute ad accumulo di placca batterica,il filo deve essere usate sicuramente per 3 volte al giorno.
       Usare il filo interdentale correttamente non è  difficile.....è difficilissimo.   Pochi pazienti  riescono ad usarlo correttamente, perché  in genere non viene loro insegnato a farlo.    L'insegnamento  del "filaggio " deve essere  ripetuto più e più volte perché la manipolazione del filo interdentale se non è fatta correttamente, può anche arrecare danni notevoli alle gengive.   Per questo motivo è necessario che chi insegna questa tecnica abbia molta pazienza e la pazienza, negli studi dentistici,  attualmente è una merce rara.     Ma si deve dire anche  che troppo spesso i pazienti  dopo qualche tempo dalle  lezioni di "filaggio" ritornano alle vecchie e sbagliate  abitudini e allora anche il dentista perderà la pazienza e lascerà  quel soggetto al suo destino !
    

 

 4 -Spazzolamento di tutte le superfici dentali per almeno 3 minuti e per 3 volte al giorno.
      Non vi sembri un tempo troppo lungo.      Tre minuti sono il tempo minimo per poter rimuovere la placca e per essere sicuri  che siano davvero 3 minuti  si deve avere un orologio in bagno per controllare il  tempo.   Si sa che la maggior parte della gente spazzola mediamente per 45  secondi e anche meno.   45  Secondi non bastano.   C'é poi gente che spazzola solamente gli incisivi dimenticando che  ha anche i molari!     Gli spazzolini da denti debbono essere immediatamente cambiati non appena le setole si siano curvate esternamente perché in questo caso l'efficacia dello spazzolino  diminuisce di molto.    Dire che lo spazzolino da denti deve essere cambiato ogni due mesi è una fesseria !     Lo spazzolino  deve essere cambiato quando  serve cambiarlo !     Non usare spazzolini morbidi, servono solamente a spalmare la placca batterica sulla superficie  dei denti come una marmellata !    Se si sa usare bene uno spazzolino manuale, quello elettrico  non serve a nulla.       Gli spazzolini elettrici  servono solamente a far spendere  soldi a chi non sappia usare lo spazzolino manuale.         Diffidate della pubblicità martellante che si fa agli spazzolini elettrici.

 

 

 5 -Irrigazioni delle eventuali tasche parodontali con collutori per mezzo di strumenti di irrigazione adatti.
     Ecco una tecnica davvero utilissima per chi ha dei problemi di gengive.     Dopo essersi lavati i denti si deve usare uno strumento che permetta l'irrigazione profonda dei solchi gengivali  con acqua tiepida in modo tale da rimuovere anche le più piccole  parti di cibo eventualmente rimasto tra i denti e nei solchi e anche il massaggio gengivale che ne deriva è un ausilio utile che porta ad una guarigione più rapida.   Ha diversi nomi:  Idropulsore, Doccia orale,  Idrogetto. E' un marchingegno che vendono nelle farmacie o nei negozi di elettrodomestici e che ha una vaschetta per l' acqua e dei beccucci per le irrigazioni.     Deve essere usato sempre dopo il lavaggio dei denti.  Nei primi tempi le gengive potranno anche sanguinare ma lo faranno sempre di meno fino a cessare del tutto

 

 6-Irrigazione delle eventuali tasche parodontali con disgreganti della placca.
     Nei casi ribelli sarà necessario usare uno strumento adatto all' irrigazione MANUALE delle tasche parodontali con acqua ossigenata diluita con acqua prima di iniziare lo spazzolamento.     Dopo il filaggio,  lo spazzolamento e l'uso dell' Idropulsore sarà necessario procedere ad una nuova irrigazione manuale delle tasche parodontali con un collutorio a base di Clorexidina ma badando bene  che  questo liquido non vada troppo a contatto con le mucosa linguale perché in alcuni soggetti le papille gustative non sopportano  la Clorexidina  e  dopo l' uso  di questo collutorio il sapore dei cibi può risultare veramente cattivo.
 
 7-Ablazione del tartaro con ultrasuoni quando il dentista ne ravvisi la necessità.
    Quando la placca batterica non è rimossa quotidianamente si indurisce talmente che non è possibile rimuoverla con lo spazzolino.   In questo  caso solo il dentista può rimuovere la placca batterica indurita con l'uso  degli ultrasuoni e altri strumenti manuali come le courette. Utilissima  in certi casi è anche la  "sabbiatrice" a getto di bicarbonato-aria-acqua che può arrivare la dove le punte ad ultrasuoni  e gli strumenti manuali non possono arrivare.  La sabbiatrice  "bicarbonato-aria-acqua" consente anche di togliere macchie non eliminabili in atri modi.   Il suo uso è un po' fastidioso a causa del forte getto di aria-acqua necessario per veicolare la povere di bicarbonato. Nei casi di  maggior sensibilità si può fare una semplice anestesia.

 

 8-Levigatura leggera  di tutti i solchi gengivali almeno una volta l' anno fatta dal dentista.
    Se tutti i dentisti facessero annualmente e   fin dalla più giovane età  dei loro pazienti un trattamento simile ben difficilmente la gente avrebbe bisogno  di curare le gengive e da vecchietti della dentiera !     La levigatura leggera si fa con degli strumenti manuale detti "curette"  che permettono al dentista di inserirsi delicatamente al disotto del colletto dei denti e di rimuovere  tutte le eventuali concrezioni di tartaro subgengivale  che inevitabilmente si formano in queste zone che se non rimosse possono negli anni,  causare retrazioni gengivali irreversibili e altri guai peggiori in tempi  futuri.    

 

 9-Levigatura profonda delle radici interessate a processi parodontitici fatta dal dentista.
    Quando la profondità delle tasche parodontali è ormai notevole  è necessario procedere  al  raschiamento profondo delle radici dei denti interessati alla parodontite.    In genere si procede per quadranti e sotto anestesia. E' possibile  che a causa  della poca abilità del paziente nelle pratiche igieniche domiciliari,  per ogni quadrante siano necessarie più sedute prima di poter vedere la guarigione.

 

10 -Interventi   a cielo scoperto per levigatura a vista delle superfici radicolari.
       Nei casi più gravi, per essere maggiormente sicuri di rimuovere tutto il tartaro dalla profondità delle tasche parodontali è necessario procedere all' apertura delle gengive del quadrante interessato con un lembo gengivale  e all' esposizione  delle radici dei denti fino all' osso alveolare.      Solo in questo modo si è sicuri  che le radici  siano perfettamente  deterse e prive di placca o tartaro.    Dopo l'intervento il paziente dovrà avere qualche cautela nella masticazione e dopo 7 giorni i punti potranno essere tolti.

 

11-Interventi di riposizionamento della gengiva ove possibile e utile.
     In casi particolari ma non infrequenti,  il bordo gengivale  ( il colletto ) deve essere riposizionato apicalmente  ( verso l' apice del dente ) per garantire  che le tasche parodontali possano essere ridotte più efficacemente.
 
12-Innesti di gengiva nel caso di  eccessiva recessione gengivale.
     Raramente si rende necessario procedere al prelievo di gengiva da sede adatta per posizionarla al colletto di denti dove la tipologia della gengiva non è di tipo aderente. 

 

13-Riempimento delle tasche parodontali con materiali che favoriscono la ricrescita ossea.
      Se l' osso alveolare, a causa dell'infiammazione cronica della gengiva si è ormai riassorbito eccessivamente si tenta la sua ricostruzione per mezzo di sostituti dell'osso o addirittura si può prelevare dell' osso del paziente in  altre sedi per innestarlo la dove manchi o ricorrere  a  sostituti dell' osso e a membrane.       


 

    gengiviti chirurgia protesi implantologia ortodonzia dentista Roma 
   
  Sappiamo purtroppo  che la maggior parte dei pazienti, dopo qualche tempo dalle istruzioni ricevute ritornano alle vecchie abitudini, rendendo totalmente inutile la nostra opera e allora la dentiera  sarà dietro l' angolo !
     

Fumatori  e parodontiti          gengiviti chirurgia protesi implantologia ortodonzia dentista Roma gengiviti chirurgia protesi implantologia ortodonzia dentista Roma
      Ecco come  ci si riduce respirando: catrame, nicotina e altre centinaia e centinaia  veleni, ma solo se prima non ci si lascia la pelle !
          I forti fumatori  con problemi di  gengive si tolgano dalla testa che possano curare definitivamente le loro parodontite perché il fumo non solo uccide chi lo pratica ma danneggia anche  le gengive e   anche gli impianti non dovrebbero essere mai applicati ai  forti fumatori.
 


Le malattie delle gengive e le parodontiti  possono essere pericolose per l' apparato cardiocircolatorio ?
 

        Infarti e ictus possono essere   causati o favoriti anche dalle malattie delle gengive e dalle parodontiti  ? sembra di si !          
       Nelle infezioni croniche delle gengive  in alcuni casi  possono andare  nel circolo sanguigno i batteri presenti nelle tasche parodontali e creare problemi alle valvole cardiache, soprattutto  se già ne hanno.    Coloro che sanno di avere  problemi valvolari cardiaci  devono stare attentissimi  quando  debbono subire estrazioni dentarie, levigature radicolari, piccoli interventi  di chirurgia orale perché a questi questi interventi  segue sempre un batteriemia che può essere pericolosa per il cuore ed è necessario  che prima di questi  interventi il paziente assuma un antibiotico adatto per proteggersi da eventuali complicazioni.
        Ma c'è di più !
        Da tempo si parla delle possibili relazioni  che intercorrono tra malattie parodontali, infarti miocardici e ictus,   ma solo ultimamente sembra  accertato che per gli infarti e gli ictus ci sia un nesso causale.
        Nel nord Europa un gruppo di  ricercatori ha potuto accertare  che i pazienti con parodontiti  croniche  non hanno benefici da trattamenti con antibiotici e  contro il pericolo di arresto cardiaco.
       I risultati sono stati pubblicati sulla nota rivista  "Atherosclerosis" e uniscono le ricerche fatte  nei reparti di cardiologia e malattie infettive dell'ospedale di Helsinki e Uusimaa e  dalla clinica  odontoiatrica dell'università della stessa città.
        Da queste ricerche si è evidenziato  che un trattamento  con antibiotico contro l'infarto ha efficacia solamente nei pazienti che non hanno parodontiti.   Questa malattia  sembra impedire  l'azione degli antibiotici.
        Nel periodo di un anno  circa  l'ottanta per cento  di soggetti non affetti da periodontite ma cadute  vittime di arresto cardiaco è sopravvissuto senza altri problemi per un periodo significativo.

  

    A questo punto si  dovrebbe  lanciare un' allarme generalizzato a tutta la popolazione mondiale perché  sappiamo bene come le parodontiti  siano  comunissime anche  i soggetti giovani ......

     Troppi soggetti non sanno lavare bene i propri denti e non considerano   importante farlo !     Ma sembra anche che negli studi dentistici a volte  non si insista abbastanza per far capire  quale sia l' importanza di seguire pratiche igieniche domiciliari corrette, anche perché per fare questo occorre tempo e pazienza e i troppi  pazienti, di igiene domiciliare non ne vogliono  sentir parlare !

 

Parodontiti, gengive, Malattie Gengivali, Parodontopatie.

 

Home Policy cooky

 

          



 

 

 

Dentista. Dentiisti. Roma, Implantologia. Ortodonzia invisibile. Parodontologia. Etica
Noi  prendiamo in amorevole  cura  i  nostri  pazienti,  altrimenti rischiano di finire  nelle mani dei trafficanti,  dei mercanti e commercianti di salute orale

Cinecittà - Don Bosco - Tuscolano - Toscolana  Cinecittà - Don Bosco - Tuscolano - Tuscolana  Cinecittà - Don Bosco - Tuscolano - Tuscolana  Cinecittà - Don Bosco - Tuscolano - Tuscolana 
Roma Dentista. Dentista Roma. Protesi dentarie, Ortodonzia, parodontologia. Implantologia

Roma Dentista. Dentista Roma. Protesi dentarie, Ortodonzia, parodontologia. Implantologia


  ROMA:  cinecittà -  tuscolano - DON BOSCO -Tuscolana ROMA:  cinecittà -  tuscolano - DON BOSCO -Tuscolana

 

 


  Home
CONTATTI
Protesi totali Geriatriche
Protesi  digitali
Protesi morbide
Protesi totali  mobili
Protesi e novità
Protesi economiche
Protesi  acriliche
Protesi pressofuse
Russare fa male
Chi e un Dentista ANDI
Il pericolo  tumori orali
Digrignamento notturno
La Telecamera orale
Indagini Cone Bean
Le stereop microscopio
All on four. Ponti Toronto
Alitosi. Il cattivo alito
Comodi finanziamenti
CURRICULUM
IMPLANTOLOGIA
PROTESI  FISSE
ORTODONZIA
ZIRCONIA
PARODONTITI
Hai paura? ma no!...
Pericolo amalgama
Le estrazioni dentarie
Le cure canalari
Le otturazioni
Conservare i denti
Protezioni e infezioni
La sterilizzazione
I nostri consigli
Le infezioni
La giusta giene orale
Prevenzione efficace
Responsabilità
Download. Scarica file
I Bite Plane orali
le protesi Glenoform
AIR FLOW
POSTURA
Cosa fare e cosa non fare
Pericolo Bi-metallismi
Le Certificazioni
Autorizzazioni